The Beatles

Ladies and gentlemen…the Beatles.
Questa frase, pronunciata da Ed Sullivan, all’Ed Sullivan Show nel 1964, segnò il debutto americano della band più famosa della storia.
Ma torniamo un attimo indietro…

The Beatles è un gruppo musicale formato da quattro ragazzi di Liverpool (Paul McCartney, John Lennon, George Harrison e Ringo Starr) nel 1962. 
La loro storia, però, non inizia durante quell’anno bensì nel 1957 quando un allora sedicenne John Lennon tenne il suo primo concerto nella chiesa di St. Peter con il suo precedente gruppo chiamato: “The Quarrymen“.
Da lì in poi, la strada è tutta in salita per raggiungere l’apice del successo (raggiunto finalmente tra il 1966 e il 1967).

L’aspetto che caratterizza maggiormente i Beatles è l’evoluzione artistica a cui sono andati incontro:

Si parte nel 1963 con il primo album ufficiale “Please Please Me” (questo album contiene “Love Me Do“, primo loro grande successo); durante quest’anno esce anche il loro secondo album “With the Beatles” che propone cover di brani celebri e alcune composizioni originali.

Nel 1964 escono “Hard Day’s Night” (da cui è tratta la colonna sonora del loro primo film) e “Beatles For Sale“, di cui la canzone più celebre è “Eight Days a Week“.

Nel 1965 i Beatles raggiungono la maturità musicale e presentano al mondo “Help!” (contenente una delle più belle canzoni del XX secolo: “Yesterday“) e “Rubber Soul“, dove le canzoni si tingono di nuove tematiche e influenze.

Nel 1966 esce “Revolver“, primo album realizzato dopo la rinuncia del gruppo ai tour e primo album psichedelico; da lì in poi, la psichedelia diventa un must per le loro canzoni.

Nel 1967 escono “Sgt. Pepper’s Lonely Hearts Club Band” (uno degli album più influenti nel mondo del rock e uno dei più celebri) e “Magical Mistery Tour“; l’anno seguente invece, il mondo assiste all’uscita del “White Album“, album formato da un mix di generi e particolarmente inquietante per via del brano: “Revolution 9“.

L’ultimo album inciso dal gruppo è “Abbey Road“; uscito nel 1969 (la cui immagine di copertina è diventata ormai un cult), è il prodotto di un gruppo proiettato più che mai verso un disfacimento totale che avverrà solamente l’anno successivo.

Nel 1970 esce “Let it Be“, album registrato precedentemente a Abbey Road ma uscito un mese dopo lo scioglimento del gruppo, questo album è particolarmente noto per l’ononimo brano “Let it Be“.

Insomma, che altro aggiungere, i Beatles sono riusciti a lasciare un segno nell’universo che difficilmente verrà ignorato negli anni a venire; sono riusciti a far coincidere a un grandissimo successo di vendite, un’influenza nella moda, nella musica e nella cultura occidentale senza pari.

Un pensiero su “The Beatles

  1. Pingback: L’uomo dietro Paul McCartney – Lattughino

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...