Alla riscoperta di Top Gear

È da un po’ di tempo che su Amazon Prime Video hanno aggiunto un paio delle 29 stagioni di Top Gear e devo ammettere che la prima volta che mi è apparso in homepage sono caduto in un effetto libidine istantaneo che mi ha subito riportato ai tardi pomeriggi o alle sere passate in salotto col mio babbo a vedere Top Gear alla tele. Perché, come per molti della mia età, Top Gear è stato un importantissimo tassello della propria infanzia.

Preso dall’effetto libidine ho iniziato a rivedermi gli episodi che ricordavo, quelli che mi fecero più ridere da bambino, e tra una puntata e l’altra ho iniziato a parlarne con amici, arrivando alla conclusione che molti non sanno nemmeno cosa sia, o quantomeno cosa è stato Top Gear (uso il passato perché dal 2015 Top Gear è stato, purtroppo, totalmente stravolto), molti amici non lo conoscevano, reputandolo un normalissimo programma automobilistico, e ciò mi ha spinto a iniziare questo articolo.

Premetto che non tratterò la storia del programma, né tanto meno l’attuale The Grand Tour, o il nuovo Top Gear, prendete questo articolo come un Blog.

Top Gear non è soltanto un normalissimo programma automobilistico, ma qualcosa di più, Top Gear è un programma leggero da guardare, anche per i meno appassionati di automobilismo e grazie al suo linguaggio semplice, ma non superficiale nel trattare il tema delle automobili più nello specifico, rende chiaro molti tecnicismi anche al meno addetto. Il vero punto forte del programma è la comicità dissacrante e le ignorantissime sfide fra i tre conduttori.

A proposito dei tre conduttori, come dimostrato dai recenti cambiamenti apportati dalla BBC, sono semplicemente insostituibili. Per chi non li conoscesse, iniziamo da Jeremy Clarkson: il più vecchio tra i tre, cresciuto in una famiglia abbastanza povera, è il massimo esponente dell’ignoranza che questo programma può offrire. A seguire c’è Richard Hammond, è basso, è abbastanza tamarro nei gusti e nelle decisioni e con una “passione” per le Muscle Car Americane, e per concludere c’è James May, un uomo di una certa classe, con il nobile hobby di smontare e rimontare tutto ciò che che può. Oltre che Top Gear è anche protagonista di altre serie come “James May: Oh Cook !” o “James May: Our man in Japan” entrambi visibili su Amazon Prime Video.

QUINDI, ricapitolando.

Perché riscoprire Top Gear ?

Top Gear è un programma geniale, che regala perle degne di nota in ogni puntata o speciale, a proposito degli speciali, sono degli episodi particolari, ognuno con un impostazione diversa, con una durata superiore di un normale episodio e con sfide e avventure negli angoli più disparati del mondo con le automobili meno indicate per percorrere quel tipo di avventure, assolutamente da recuperare.

Per chi si stesse chiedendo, quindi, quali siano i migliori episodi o i momenti più belli, divertenti e spericolati da vedere assolutamente non saprei rispondere, perché a dirla tutta è difficilissimo rispondere a questa domanda, quasi tutti gli episodi, anche quelli che potrebbero risultare più noiosi, sono dei piccoli capolavori. La risposta più grazie al cazzo sarebbe tutti, anche se è difficile recuperarli tutti, quantomeno in Italia, data la sua distribuzione e fruizione sul mercato italiano, molto alla cazzo di cane. Anche i servizi streaming hanno a catalogo poche stagioni (dalla 15° esima alla 22° esima su Prime Video) e i cofanetti fisici sembrano non esistere, per lo meno nel Belpaese, rendendo così difficile il recupero di molti episodi che hanno segnato la storia del programma.

Vi lascio alcune clip storiche prese dal tubo:

Qui di seguito troverete la trilogia del Pick-Up rosso (un Toyota Hilux), che ha fatto la storia del programma.

Spero di avervi quantomeno intrigato a rispolverare questo meraviglioso programma, nel dubbio, fatemelo sapere nei commenti.

2 pensieri su “Alla riscoperta di Top Gear

  1. Pingback: Amazon Original: Clarkson’s Farm – Lattughino

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...