The Goldbergs

Come al solito arrivo in ritardo, ma credo che ormai voi lettori ci abbiate fatto l’abitudine. Ma perché sono in ritardo ?

Beh, facile, la serie è del 2013 e dal 31 Gennaio la serie è stata rimossa da Prime Video, l’unico servizio di streaming che la offriva al pubblico Italiano.

Però ormai l’articolo è terminato e quindi ve lo beccate lo stesso.

Terminata l’ormai solita premessa direi di iniziare. Naturalmente non farò spoiler, anche se la serie è irreperibile, o quasi.


Come direbbe il nostro amatissimo mappamondo formato da pezzi di puzzle:

The Goldbergs è una sitcom statunitense creata da Adam F. Goldberg. Essa narra le vicende di una caotica famiglia, per l’appunto i Goldbergs.

Ma perché dovrei vederla ?

Secondo me uno dei punti forti della serie, oltre alle puntate veramente belle e divertenti, è l’ambientazione. Infatti la serie è ambientata negli anni 80 (non viene mai citato l’anno esatto). La serie, quindi, è piena di riferimenti alla cultura di quegli anni, in particolar modo alla cultura nerd.

La serie racconta con gli occhi del preadolescente e, più avanti nella serie, dell’adolescente Adam, la vita della famiglia Goldberg. Lo spettacolo è vagamente basato sull’infanzia del produttore che durante la quale ha regolarmente filmato molti degli eventi narrati nella serie, infatti molti di questi video vengono riprodotti, più o meno fedelmente, per vari episodi della serie, con la versione originale mostrata prima dei titoli di coda.

Passiamo ai membri della famiglia Goldberg, quindi, ai personaggi principali della serie.

  • Murray Goldberg interpretato da Jeff Garlin, Murray è il burbero, un po’ asociale patriarca dei Goldberg. A differenza di Beverly, è realistico riguardo alle capacità dei suoi figli e crede che lei li soffochi troppo. Nonostante le sue tendenze apatiche a casa, apprezza il duro lavoro e ha ricoperto varie posizioni a tempo pieno sin dalla sua adolescenza. Sebbene non mostri sempre affetto per i suoi figli, definendoli “idioti” quando commettono errori o si comportano in modo sciocco, si preoccupa veramente di loro e vuole che imparino a cavarsela da soli. Gestisce l’attività di arredamento di suo suocero, ama lo sport ed è spesso visto ad oziare davanti alla TV in mutande bianche.
  • Beverly Goldberg interpretata da Wendi McLendon-Covey, la matriarca iperprotettiva dei Goldberg. È spesso chiamata la loro “soffocatrice” dai ragazzi. È una madre molto manipolatrice e spesso si inserisce nella vita dei suoi figli, spesso causando loro imbarazzo, ed è estremamente fiduciosa nelle loro capacità.
  • Adam Goldberg interpretato da Sean Giambrone, il figlio più giovane dei Goldberg, ossessionato dalla cultura pop, intelligente e geniale, filma spesso le attività della sua famiglia con una videocamera VHS. Spesso finisce per dover usare l’iniziale del suo secondo nome per distinguersi da un altro Adam Goldberg che frequenta la stessa scuola, anch’esso un aspirante regista.
  • Barry Norman Goldberg interpretato da Troy Gentile, il figlio di mezzo troppo sicuro di sé e un po’ ottuso dei Goldberg. Sebbene percepito come sciocco e apparentemente privo di talento in molti modi, rimane molto sicuro di sé mentre cerca di diventare popolare al liceo. È determinato a “dominare” tutto ciò che fa, specialmente lo sport, ma dove eccelle davvero solo nell’hockey su ghiaccio e nel wrestling. Barry ama la musica rap (dandosi lo pseudonimo di “Big Tasty”), ed è il capo di una troupe chiamata Jenkintown Posse (abbreviato “JTP”). Barry è basato sul reale fratello di Adam con lo stesso nome.
  • Erica Dorothy Goldberg interpretata da Hayley Orrantia, il figlio maggiore dei Goldberg, sarcastico e molto irascibile. Intelligente e musicalmente dotata, ma ribelle, è popolare a scuola e dominante sui suoi fratelli minori. “Erica” è uno dei pochi personaggi immaginari della serie, infatti si basa sul primo genito dei Goldberg, Eric, ma che per un’ampia differenza di età, Adam non ci ha mai avuto molto a che fare.
  • Albert “Pops” Solomon interpretato da George Segal, Il padre vedovo di Beverly, è un veterano della seconda guerra mondiale. Sebbene sia un uomo anziano ha un comportamento molto più giovane della sua età e spesso dà saggi consigli ai suoi nipoti. Adam lo considera il suo migliore amico e spesso vanno in avventure secondarie insieme. Una volta possedeva un negozio di mobili di successo chiamato Ottoman Empire che gli ha permesso di andare in pensione comodamente, che ora viene gestito da suo genero Murray.

All’inizio di questo articolo ho scritto che la serie è diventata irreperibile o quasi, infatti dal 31 Gennaio 2021 le 6 stagioni presenti su Amazon Prime Video sono state tolte, rendendo la serie appunto irreperibile su una piattaforma di streaming, però rimane reperibile in TV, precisamente su Italia 1.


La serie non è per niente impegnativa come ogni sitcom, per cui la consiglio a tutti, fatemi sapere nei commenti se l’avete vista o se vi ho intrigati a vederla in futuro, sperando torni su Prime Video.

Classificazione: 3.5 su 5.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...