Off Topic: Riassunto e considerazioni sull’Evento Apple di Ottobre

Dopo quasi un mese di silenzio, era doveroso riprendere le buone abitudini, e visto che ci stiamo ancora organizzando per tornare attivi come gli scorsi mesi, colgo la palla al balzo per andare Off Topic e per parlare dell’Evento Apple “Unleashed” di ieri (18 Ottobre 2021 per chi stesse leggendo questo articolo in un futuro lontano).


Prima di fare le varie considerazioni, è giusto fare un breve riassunto dell’evento, per chi non l’avesse seguito.

Stilisticamente parlando l’evento segue la linea marcata dai precedenti eventi dell’era covid, sinceramente non sono un grande amante di questa tipologia di eventi, ma vabbè, me ne farò una ragione.

L’evento era incentrato sulla Musica e sul Mac, partendo dalla Musica, hanno annunciato l’HomePod Mini in diverse colorazioni, ma la cosa che veramente ci riguarda, come Italiani, è il rilascio, intorno novembre, anche qui nel bel paese dell’HomePod, lo speaker domestico di Apple, che tramite l’utilizzo di Siri gestisce i vari accessori per la casa. L’altro “grande” annuncio riguarda la nuova generazione di AirPods, che ora presentano un nuovo design, simile a quello visto sulle “Pro” ma senza gommini. Le novità di queste AirPods di terza generazione sono: il supporto all’audio spaziale, equalizzazione adattiva, più autonomia e resistenza maggiorata ad acqua e sudore.

Ma il punto forte di questo evento “lite” è stato sicuramente l’annuncio dei nuovi MacBook Pro da 16″, con il ritorno delle “vecchie” porte e l’arrivo del nuovo design; Oltre ai MacBook rinnovati c’è stato anche l’annuncio di due nuovi Chip M1, il chip proprietario di Apple che da ormai un annetto è sulla bocca di tutti gli appassionati, i due nuovi chip, M1 Pro e M1 Max, promettono delle prestazioni stupefacenti, ma, non avendo ad ora dei test, al di fuori di quelli fatti da Apple, e non essendo io la persona più indicata per parlarne, mi sembra inutile entrare nello specifico.

Considerazioni personali

L’evento come al solito mi ha messo un certo hype, e non nascondo che alle 19 precise ero già sul sito Apple con la bavetta. Mi è dispiaciuto constatare che i rumor su un possibile nuovo iPod fossero falsi, anche se l’intro iniziale dell’evento, e il richiamo alla storica pubblicità con le silhouette danzanti per le nuove AirPods, avevano fatto pensare diversamente.

Passando ai Mac, dove ci sono le novità più succose ed interessanti, mi è sembrato strano che Apple non abbia presentato anche dei nuovi computer fissi con M1 Pro e M1 Max, come ad esempio un nuovo iMac Pro, un Mac mini o un Mac Pro, sarà per una prossima volta ? ci saranno davvero Mac Pro quadrati o nuovi Mac mini ? Apple su questo punto lascia andare le nostre fantasie da nerd.

Per quanto riguarda il MacBook Pro, che gasa tantissimo sull’aspetto tecnico, mi lascia invece qualche perplessità sul design, cosa insolita per Apple. Infatti i nuovi MacBook sembrano quasi un ammissione di colpa, con il ritorno delle vecchie porte (prima fra tutte il MagSafe, seguito dalla porta HDMI e dal lettore SD) e l’abbandono della Touch Bar in favore dei tasti funzioni. Ora, piccolo pensiero sulla Touch Bar, che personalmente non ho mai avuto modo di provare quotidianamente, ma che ho sempre supportato, a differenza di molti che l’hanno odiata fin da subito; Per me la Touch Bar è stata gestita male, e penso che se solo fosse stata sviluppata meglio, ovvero, implementando un modo per personalizzarla di default, senza dover passare per applicazioni interne, e se fosse stata dotata di un feedback, magari simile a quello del Taptic Engine, avrebbe fatto la differenza, visto che premere su un display così piccolo, magari senza vederlo, senza ricevere nessun feedback non è il top.

Touch Bar a parte, la cosa che mi lascia più perplesso su questo nuovo MacBook è l’arrivo del Notch anche sui computer Apple, per quanto mi riguarda, il Notch non mi entusiasma su iPhone, figuriamoci su un Mac ! Inoltre, ora lascia qualche dubbio, primo fra tutti, la barra dei menù ne risentirà ? se si hanno tanti menù o tante applicazioni si potrà scorrere sulla barra dei menù ? si potrà ridimensionare ? ma soprattutto, con il mouse possiamo passare dritti oppure dovremo aggirarlo in qualche modo ? A tutte queste domande per ora non c’è risposta, scopriremo le varie risposte solo vivendo.

Infine, i prezzi di questi nuovi MacBook Pro, leggo molte lamentele online riguardo questo fattore, ma li ritengo abbastanza giusti, per via delle tante novità, per via delle prestazioni, e perché comunque si sta parlando di macchine per professionisti. E qui vorrei soffermarmi su una cosa di M1 che in tanti avevano fatto notare ai tempi della sua uscita, ovvero, della somiglianza di prestazioni tra il MacBook Air M1 e il MacBook Pro 13″ con M1 (rimasto in listino). Beh ora mi sembra chiara la scelta di Apple, e mi sembra chiaro che ora il MacBook Pro, a differenza delle scorse generazioni, diventerà molto più vicino ad essere, giustamente, una macchina destinata davvero ai soli Professionisti, come il Mac Pro o l’iMac Pro.

Spero che questo Off Topic non vi abbia troppo annoiato, nel caso, vi rassicuro subito, i prossimi articoli torneranno come li abbiamo sempre fatti, e magari questa diventerà una piccola rubrica terziaria, da rispolverare ogni tanto.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...